11 dicembre 2015

Non solo libri #2: Scream Queens (Stagione 1) - Recensione

Buongiorno a tutti, ragassuoli,
come andiamo?
Io mi rivolgo a voi dopo dieci minuti di silenzio assoluto passato a riflettere sul finale di stagione della serie di cui parliamo oggi: Scream Queens, nuovo gioiellino dei produttori di American Horror Story e Glee.


Sinossi:
Grace Gardner è appena arrivata all'università di Wallace e desidera entrare a far parte della confraternita Kappa Kappa Tau, desiderosa di vivere la stessa esperienza della madre, morta quando Grace era bambina, che era stata una consorella ai tempi del college. La confraternita è guidata da Chanel Oberlin, una delle ragazze più popolari del college. Chanel è spesso in conflitto con la preside Munsch, che non approva i suoi metodi e le impone di accettare ogni tipo di studente nella confraternita. Mentre le nuove studentesse vengono sottoposte a crudeli riti di iniziazione, un killer, vestito come la mascotte della scuola Red Devil, semina terrore nel campus. Proprio come vent'anni prima, quando una ragazza della Kappa era stata trovata morta nella vasca da bagno.





Allora, allora...
Questo sarà un discorso lungo, disordinato e forse contraddittorio, preparatevi lol.

Se avete letto le prime righe di questo post avete letto "dei produttori di American Horror Story e Glee" e sfido chiunque a non essere colpiti da questi grandi nomi. Il fatto è che questa serie non ha niente a che fare nè con l'una nè con l'altra.
Cioè, di American Horror Story prende la trama di base horror (ma con mooolte differenze) e un po' di stile narrativo e cinematografico, mentre di Glee prende Lea Michele, la nostra amata/odiata Rachel Berry. Stop.

Le analogie finiscono qui, perchè non ci sono nè canti o balletti e la trama è horror, ma non è il genere che prevale. 

"E qual è?", direte voi. Be', qui si arriva alla prima grande genialata di questa serie a mio parere.




LA COMICITA'.

Esattamente. Questa serie, più che horror, è un unico disagio comico dall'inizio del Pilot al minuto 40 dell'ultima puntata (la 13a, per essere precisi). Un'ironia che non lascia mai il filone horror a cui è strettamente intrecciata e che mi ha fatto ridere (davvero) più volte *-*
Merita anche solo per questo.
Come viene espressa questa ironia? Con l'altro punto a favore di questa serie.

I CLICHE'.

Mettiamo subito le mani avanti: io non amo i clichè, anzi. I clichè stanno a me come il sale sta alla Nutella, giusto per dare un'idea (*sono temporaneamente scioccata perchè Google Chrome non conosce la parola Nutella. Ne' "Chrome" se è per questo.*).
Ma in questa serie è diverso: ad essere presi in giro non sono solo i poveracci proletari di quartiere, ma soprattutto i riccastri come la nostra amata Chanel Oberlin, vera protagonista della serie dall'inizio alla fine. Lei, come dichiara più volte, ha un padre "schifosamente ricco" e non si vergogna di mostrare al mondo la sua superbia.
Lo stereotipo più comune, quindi, è quello del "Ricco-Stupido", di cui il fidanzato di Chanel, Chad Radwell, è l'emblema.

Ad opporsi a Chanel & Chad ci sono le protagoniste minori Grace e Zayday, due semplici ragazze desiderose di entrare in una Confraternita femminile, e le altre consorelle che rappresentano lo stereotipo delle "sfigate" americane: quella carina, ma trascurata, la stupida, la nerd, la fan ossessiva... Molto triste, ma molto attuale.

Un altro stereotipo frequentissimo? Teenager. Per farvi intuire citerò solo un esempio: durante uno dei primi omicidi della serie la nostra cara ragazza comunica con il killer via iMessage anche se è a 2 metri da lei e anzichè provare a scappare o a urlare scrive un tweet. Non vi offendete e ridete, suvvia *^*.

LE TEMATICHE.

Avete presente la celebre frase: "Le 5 "S" che riempiono le prime pagine dei giornali sono: sesso, sangue, soldi, sport e spettacolo."
Ecco, in questa serie ci. Sono. Tutti.
Li vogliamo analizzare uno per uno? Facciamolo.

Sesso: Non come ne "Le regole del delitto perfetto", ma semplicemente continui riferimenti molto giovanili (?) che fanno sorridere o stancano, a seconda delle persone.

Sangue: Tantissimo. E direi, è un horror *you don't say*. Non lo definirei splatter, però.
Soldi: Come ho già detto gran parte dei personaggi sputa soldi, quindi sono una tematica fondamentale. Per di più Chanel è l'emblema della filosofia "I soldi danno la felicità e possono tutto."
Sport: Poco, ma c'è. Soprattutto golf (si, avete letto bene).
Spettacolo: Tutti danno continuamente spettacolo, continuamente.

Queste 5 "S" sono condite da insegnamenti random e frasi filosofiche spesso a caso spesso senza senso, ma non ho ancora deciso se sia geniale o semplicemente stupido.


I PERSONAGGI (vero trionfo di questa serie) MOLTO IN BREVE.

Chanel Oberlin


"Goodmorning, sluts."
"My name is Chanel Oberlin [...] and they're my minions. I don't know their names [...], I simply call them "Chanel #2", "Chanel #3" and "Chanel #5"."

E con queste poche, incisive frasi veniamo introdotti nello sfavillante mondo di Chanel Oberlin, leader e protagonista della serie. Ho già detto che è ricca da far schifo e presuntuosa, con assurdi valori e che ha - come avrete letto sopra - 3 (poi 4) "minions" cioè ragazze che fanno esattamente quello che vuole. Serve, potremmo dire, consorelle come lei, Presidentessa della Kappa Kappa Tau.
E già dopo questa breve descrizione dovreste aver capito l'assurdità del suo mondo ahah.
Un personaggio molto ben riuscito a Emma Roberts, a cui do il premio di "Miglior attrice della serie tv" (premi inventati a caso). 



Chanel #2, #3, #5, #6




"Oh, oh, aspetta, quella non è forse... Ariana Grande?!"
Ebbene si, miei cari, Ariana Grande in persona interpreta Chanel #2. Le sue doti di attrice? Come sempre buone c:, anche se nel ruolo di "Minion" conta più la bellezza che l'intelligenza o le doti di attrice.

In alto le due Chanel più importanti, #5 e #3, la prima pazza psicopatica spesso presa di mira da Chanel e la seconda figlia di un serial killer e con un'assurda paura di scoprirsi le orecchie a causa di un misterioso ex fidanzato.

L'ultima, ma non meno importante, è Chanel #6, ossia Lea Michele, scoliotica psicopatica e leggermente necrofila ossessionata dalla morte e che ha moooolto da rivelare. Tenetela d'occhio!

Grace Gardner

La protagonista ufficiale della serie e secondo personaggio più importante dopo Chanel.
E' un'iniziata appena approdata all'Università che entra a far parte delle Kappa, ma è totalmente estranea al loro modo di pensare a ricche permalose e con assurdi valori molari.

Lei è la metà buona - con Zayday - della grande mela bacata che è la Kappa Kappa Tau e porta un po' di sanità mentale lì dentro, o almeno ci prova.

Zayday Williams

Iniziata insieme a Grace e aspirante leader alla presidenza della "Kappa House". 
Fiera delle sue origini, assolutamente anti-razzismo e ovviamente personaggio carico di clichè. I principali sono il modo in cui parla (molto da
ghetto, passatemi il termine) e la naturale predisposizione all'essere tostissima, tipica di tutte le ragazze nere secondo la mentalità americana.
Un personaggio forte, tenace e moooolto simpatico.

Pete Martinez

Un ragazzo chiaramente spagnoleggiante (?) che si presenta come barista nel bar (giochi di parole yo, yo!) alla Wallace University, luogo in cui si svolgono le vicende di Scream Queens.

In realtà il nostro Pete Martinez *immaginatelo detto con caliente accento spagnolo* è il giornalista investigativo della scuola e ha una sola missione: scoprire chi si cela dietro la maschera dell'assassino che tormenta la KKT, il Diavolo Rosso.

Il nostro conturbante spagnolo è quindi particolarmente furbo, tenace e per niente intimorito dall'usare metodi "poco convenzionali" per scoprire le cose *ammicca*... E magari la nostra Grace ne rimarrà affascinata... *ammicca di nuovo*
Cathy Munsch

L'ineccepibile Decano (il preside, insomma) della Wallace University. Una donna fredda con gli studenti, un po' pazza e un'accanita femminista. E fin qui tutto bene.
Andrebbe tutto bene, appunto, se la nostra cara Cathy non fosse una maniaca sessuale che si diverte ad avere rapporti con studenti, adulti, padri di studentesse ecc. e se non avesse abilità di sopravvivenza "fuori dal comune" (ad esempio sopravvivere 30 minuti a una temperatura di -130°... Ben fatto Cathy, ben fatto).

Odia profondamente le Kappa e darà continuamente del filo da torcere a Grace e Pete, partner nello scoprire chi si nasconde dietro la maschera del Diavolo Rosso.
Chad Radwell

Membro e leader dell'esclusiva confraternita maschile "Dickie Dollars Scholars", praticamente l'equivalente maschile della Kappa Kappa Tau con meno paillette e più mazze da golf.

Ha un ego altissimo e un fido compare, Boone, personaggio molto importante nella serie.

E', ovviamente, il classico ragazzo popolarissimo che quindi sta con la reginetta della scuola (Chanel, nel nostro caso), in un continuo tira e molla per i motivi più stupidi.

Ovviamente, essendo lo stereotipo del ragazzo popolare e sportivo, non brilla AFFATTO di intelligenza, anzi: è uno dei personaggi più stupidi della serie e fa abbastanza ridere per questo (o forse fa solo pietà).

Denise Hemphill

Ultima, ma non meno importante, ecco a voi Denise Hemphill, il mio personaggio preferito in assoluto dopo Chanel *-*. La nostra Denise fa parte della Secure Enforcement Solutions, un'agenzia che si occupa di garantire la sicurezza e che quindi verrà ingaggiata dalla Wallace per proteggere le Kappas. La nostra Denise, però, è tutto tranne che una poliziotta professionale: è pigra, fuori forma e chiacchierona, ma allo stesso tempo tosta e simpaticcisima.
E' il personaggio con cui vi farete più risate anche a causa del suo modo di parlare assurdo (molto da
slang/ghetto stile Zayday: stereotipo delle donne di colore in America) e delle sue reazioni sempre e comunque esagerate.
A-d-o-r-o.







E siamo arrivati alla fine di questa "gloriosa" recensione *-*

Sia chiaro: non ci troviamo di fronte a un capolavoro del cinema degno di 100000 Oscar, ma è una serie molto carina con un background comico a spesse tinte horror, quindi ve la consiglio se volete passare un po' di ore di allegro terrore :3

STAGIONI: 1 (per ora, forse verrà rinnovata)
EPISODI: 13 (quindi fate in fretta u.u)
MINUTI PER EPISODIO: 40'
Grazie per essere arrivati fin qui a leggere, se ci siete arrivati c:,
#Rainy

9 commenti:

  1. Potrei guardarla solo per rileggere tutto questo XD
    Grafica nuova! Appena ho aperto ho pensato ''Ma dove sono finito'' XD Bella comunque :)

    RispondiElimina
  2. Avevo visto il trailer pochi mesi fa e avevo iniziato a guardare le prime puntate proprio qualche giorno fa. Mi ha ricordato un pochino il film "Biancaneve al college", anche se in chiave horror, però adoro troppo Emma! Ricorda troppo il personaggio interpretato da lei (MAdison) in AHS Coven *-* Beh, ne vedremo delle belle *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, dopo il riferimento ad AHS credo di adorarti *-*

      Elimina
    2. Ahah dicevo sul serio *-*

      Elimina
    3. Ah beh, in questo caso devo ricambiare :3

      Elimina
  3. Waaaaaa probabilmente sono l'unica rimbambita che non ha ancora recuperato questa serie D:
    P.s. Adoro la grafica del tuo blog *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo fallo: sono iniziate le vacanze e hai tempo *-*
      PS: Oh, come sei dolze c:

      Elimina

Mi farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensate :3 Lasciatemi un commentino se vi va!