26 luglio 2017

Classicheggiando (#3) : Cime Tempestose - Emily Brontë

'Classicheggiando' è una rubrica a cadenza casuale (direi scolastica in realtà ahah) in cui la sottoscritta, Rainy, si propone di chiacchierare un po' su classici della letteratura mondiale dando un parere totalmente soggettivo e senza pretendere di fare di questi post una critica letteraria. Per non perdere la buona abitudine di leggere i classici così come sono, insomma!

Buongiornissimo cari,
come state? Oggi finalmente torniamo a parlare di libri librosi e nella fattispecie di classici!
E che classici! Guardate cos'abbiamo in esame oggi, nientemeno che Cime Tempestose della celebre Emily Brontë, uno dei classici d'amore per eccellenza insieme ad Orgoglio e Pregiudizio. Sarà all'altezza delle aspettative? 

Scopriamolo subito, insieme! 
(Poi vi prometto che i classici inglesi finiranno, ve lo giuro ahah)


L’azione comincia nel 1801 quando il nuovo inquilino del casale di Thrushcross Grange, Mr. Lockwood s’informa presso la sua governante, Nelly Dean, sul suo singolare padrone di casa, Heathcliff, che vive a Cime tempestose, un antico maniero nella brughiera inglese. Lockwood è stato particolarmente colpito dalla figura dura e scontrosa dell’uomo dopo aver trascorso una notte proprio a Cime tempestose, a causa di un’improvvisa tempesta. Durante la notte, Lockwood è sicuro d’aver visto fuori dalla finestra il fantasma di una ragazza. Tornato a Thrushcross Grange, Lockwood ascolta il resoconto di Nelly Dean, che ha lavorato a Cime tempestose per il precedente proprietario  Mr. Earnshaw, che trent’anni prima aveva appunto adottato il piccolo Heathcliff. I due figli legittimi di Earnshaw, Hindley e Catherine, detestano Heathcliff e il suo aspetto zingaresco, ma ben presto lui e Catherine diventano amici al punto da essere inseparabili. Un giorno, dopo essersi intrufolata con Heathcliff nel parco di Thrushcross Grange, di proprietà dei Linton, Catherine viene morsa da un cane e costretta ad una lunga convalescenza proprio nella residenza dei Linton. Qui Catherine viene educata dalla signora Linton e si innamora di suo figlio Edgar.
Catherine ed Edgar si fidanzano: la protagonista confessa a Nelly di amare follemente Heathcliff, ma di non poterlo sposare per la sua provenienza sociale. Heathcliff, ascoltando di nascosto solo l’ultima parte del dialogo (e non sentendo la dichiarazione d’amore di Catherine), fugge sentendosi disprezzato ed umiliato dalla donna che ama. 
Trascorrono tre anni: Catherine ed Edgar sono felicemente sposati a Thrushcross Grange, quando Heathcliff, che ha misteriosamente accumulato una grande fortuna, torna sulla scena: bello, istruito, galante, egli risveglia la passione di Catherine e conquista l’amore di Isabel, sorella minore di Edgar. I suoi però sono propositi di vendetta, e non risparmieranno nessuno. Catherine e il protagonista riescono a confessarsi il loro amore, ma la donna, poco dopo aver partorito la piccola Cathy, muore. 
Dodici anni dopo, morta Isabel, Heathcliff è il padrone incontrastato di Cime tempestose, ma ha in programma di occupare anche Thrushcross Grange per vendicarsi dell’atteggiamento dei Linton nei suoi confronti. 

Heathcliff si è così impadronito di entrambe le magioni della brughiera. Termina qui il resoconto di Nelly a mr. Lockwood, che abbandona Thrushcross Grange per Londra e tornerà nella brughiera solo alcuni mesi dopo. Dopo quattro giorni senza cibo, Heatcliff è rivenuto cadavere nella camera dell’amata, accanto a cui sarà sepolto.

Questo libro andrebbe onorato perchè...

  • Chiarezza e Umanità dei Sentimenti
Non saranno i sentimenti più realisticamente descritti del mondo, ma ragazzi se sono intensi! In questo libro c'è una potenza espressiva, di rabbia, amore, gioia e furia vendicativa che supera qualsiasi altro elemento narrativo e da leggere è pura energia.

  • Heatcliff
Wow. Un personaggio così ben caratterizzato, così costante nel suo amore distruttivo e nella sua malvagità che mi ha conquistata dalle prime pagine, con il doppio lato in parte ciecamente fedele a Catherine e in parte offuscato dalla malvagità.

21 luglio 2017

Segnalazione #13: L'anatema dei sette peccati - Davide Fresi

Buongiornissimo miei cari,
io sono appena rientrata dopo un po' di vacanze, ma rimarrò ben poco a casa (viva il viaggiare!), voi? Siete in partenza? Ancora impegnati fino ad agosto c: ?

Oggi, visto che si è già fatta una certa, vi lascio una velocissima segnalazione e scappo!

Ringrazio l'autore per aver pensato a noi come blog segnalatore c:


TITOLO: L’anatema dei sette peccati
AUTORE: Davide Fresi
EDITORE: Youcanprint
GENERE: storico-fantasy
NUMERO DI PAGINE: 228
DATA DI USCITA: 3 aprile 2017

PREZZI: ebook 1,99 euro, cartaceo 13,90





La narrazione è ambientata nell’antica Roma e vede protagonisti due mercanti, Fedro e Polibio. In virtù dei carismi profetici che mostrano di possedere, essi vengono introdotti da Tiberio Cesare nel fasto della corte romana. Tuttavia, l’avidità di Fedro minaccia l’incolumità di entrambi. Il prefetto del pretorio Marcello tende un tranello che compromette la loro posizione. In carcere essi conoscono un uomo che con i suoi lumi porta Fedro a cambiar vita. Presto irrompono nella vita dei protagonisti Gesù di Nazareth e altri personaggi storici dal grande carisma. Le disavventure si susseguono una dopo l’altra. Aleggia sullo sfondo degli eventi la ferocia dei governanti romani che non esitano a spargere il sangue di innocenti.
Ogni volta che le aspettative paiono compromesse, la Provvidenza mostra il suo volto benevolo, dissolvendo la nebbia che rende incerto il cammino dei due mercanti. Finché non avviene l’irreparabile…
Troverà realizzazione l’anatema che il Nazareno rivolge agli oppressori del popolo? Riuscirà il perfido Marcello a soddisfare la sua morbosa ambizione? Questi sono alcuni temi di una narrazione che appassiona sin dalle primissime pagine.

Dove acquistarlo:

Estratto:

"Tutto ebbe inizio una mattina dell’anno 335 a.C., sotto il cielo terso dell’Attica, ad appena qualche chilometro dalla celebrata città di Atene.
Polibio e il suo socio in affari Fedro erano in viaggio con il loro seguito di carri, colmi di merce pregiata, e di schiavi. Stavano per concludere delle importanti vendite. Essi, dopo aver affrontato una lunga traversata, poche ore prima erano finalmente sbarcati nel porto del Pireo. Ormai li circondava una fitta vegetazione.
Durante un momento di tregua dalla sollecita marcia, i due mercanti si isolarono dalla comitiva discutendo animatamente di una gravosa questione. Per preservare il riserbo delle confidenze, si scostarono dal gruppo dei fidati schiavi quel tanto sufficiente a sottrarsi dalla loro attenzione.
Il fermento era dovuto al presunto furto di un monile di cui alcuni servitori accusavano Maysun, un loro giovane compagno. Da tempo erano sorti dei dissapori perché questi aveva coraggiosamente denunciato le abituali prepotenze esercitate dagli schiavi più anziani.
La sensibilità che caratterizzava Polibio gli imponeva di acclarare per bene i fatti. Egli sapeva perfettamente fino a quali estremi potesse giungere l’acredine dei prepotenti. Aveva constatato come simili individui fossero soliti attribuirsi dei diritti usurpati senza alcun ritegno. Ingiustizie di tal fatta erano inconciliabili con i princìpi che animavano la sua coscienza.
- Ti ripeto che non intendo negare a Maysun il diritto di difendersi dall’accusa che gli è stata rivolta.
Potrebbe trattarsi di una calunnia, - sostenne Polibio, scontrandosi con la rozza superficialità del partner.
La stessa con cui spesso aveva dovuto fare i conti.
- Già. Ma non è la prima volta che lo sorprendiamo a rubare. Dobbiamo punirlo come merita. Gli farò infliggere trenta frustate. Penso che possano bastare. Vedrai che in futuro si asterrà dal compiere simili misfatti, - ribatté Fedro, soffocando il buon senso che gli gridava dentro.
- In realtà ho l’impressione che il presunto furto sia una messinscena. Sospetto che i suoi accusatori vogliano vendicare dei torti subiti. È necessario sentire le parti in causa per chiarire i fatti. Mi rifiuto di mortificare un uomo senza prima dare luogo a un giusto processo, - insistette Polibio con una fermezza che si conciliava con il suo abituale modo di agire.
- Come sempre vuoi negare l’evidenza. È chiaro che è colpevole, - non si piegò Fedro.
- Alla luce di quali elementi puoi affermare ciò? Tu al suo posto, prima di ricevere delle vergate sulla schiena, vorresti essere ascoltato, - lo incalzò Polibio, attingendo a tutta la sua saggezza.
D’un tratto un famelico gatto, insidiando un topo, si lanciò dalla cima di un albero verso un cespuglio.
Il tonfo che ne seguì interruppe per sempre il discorso intrapreso.
Esso rimase sospeso nel vuoto di quella giornata che era destinata a ridisegnare la loro esistenza. Diciò essi ne furono consapevoli non appena si voltarono."

Qualcosina sull'autore...
Mi chiamo Davide Fresi. Sono nato a Sassari nel 1977. Nel 1996 ho conseguito il diploma presso il Liceo Classico Domenico Alberto Azuni di Sassari. Nel 2004 ho conseguito la laurea in Lettere Classiche indirizzo archeologico presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Sassari. Nel 2014 ho pubblicato con l’editore Youcanprint il romanzo Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro. Da poco è in vendita il mio nuovo romanzo L’anatema dei sette peccati.

13 luglio 2017

Hey Yo, Publishers! (#10)


Buongiorno buongiorno,
oggi parliamo di un libro assolutamente geniale (infatti viene dal noto autore di romanzi comici, ma che fanno riflettere Patrick Ness), ma che purtroppo non è tradotto in italiano.

Un libro che fa riflettere sui clichè tipici degli Y/A, sui fantasy e sul mondo della scrittura in generale.

Quindi andiamo avanti senza indugio!


The Rest Of Us Just Live Here
Patrick Ness


What if you aren’t the Chosen One? The one who’s supposed to fight the zombies, or the soul-eating ghosts, or whatever the heck this new thing is, with the blue lights and the death?

What if you’re like Mikey? Who just wants to graduate and go to prom and maybe finally work up the courage to ask Henna out before someone goes and blows up the high school. Again.

Because sometimes there are problems bigger than this week’s end of the world, and sometimes you just have to find the extraordinary in your ordinary life.

Even if your best friend is worshipped by mountain lions.

Award-winning writer Patrick Ness’s bold and irreverent novel powerfully reminds us that there are many different types of remarkable.



Cosa succede se non sei il Prescelto? Colui che è destinato a combattere gli zombie, o i fantasmi divora-anime, o qualsiasi diavolo di nuova cosa sia, con la luce blu e la morte?

Che succede se sei come Mickey? Che vuole solo diplomarsi e andare al Prom e magari finalmente riuscire a trovare il coraggio di chiedere ad Henna di uscire prima che qualcuno faccia esplodere il liceo. Di nuovo.

Perchè a volte ci sono problemi più grandi che la settimanale fine del mondo, e a volte devi solo riuscire a trovare lo straordinario nella tua vita ordinaria.

Anche se il tuo migliore amico è adorato dai leoni di montagna.

La spessa e potente storia del premiato scrittore Patrick Ness ci ricorda che ci sono molti diversi tipi di notevole.



PERCHE' LO VOGLIAMO IN ITALIA: Semplicemente, perchè questo libro è geniale. Ironizzando sulla presenza di un Prescelto in ogni singolo libro, qui Ness vuole parlarci degli altri, coloro che si muovono intorno al Prescelto e provano a condurre la loro vita nella normalità, mentre tutto intorno a loro crolla.
Un'idea semplicemente geniale e allo stesso tempo curiosa, che potrebbe essere un capolavoro o un gigantesco flop, ma a giudicare dal talento dello scrittore, sono fiduciosa che siamo davanti alla prima ipotesi!




Che dire, buona lettura e spero che questo libro venga presto tradotto! Sveglia CE, sveglia!

Adieu, un abbraccio,
#Rainy

10 luglio 2017

Recensione 'Shatter Me' (Shatter Me #1) - Tahereh Mafi

Buongiornissimo, 
oggi finalmente torniamo a parlare di libri, e che libri! Libri seri, nevvero?

In particolare un libro che grazie a tutti gli Angeli del cielo sono riuscita a leggere, in molto tempo e con un'immensa lentezza e fatica iniziale, ma lo vedremo poooi.

Muy bien, cominciamo!

Trama

264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più né un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza.









La serie è composta da...
01. Shatter Me
01.5. Destroy Me (inedito in Italia)
2. Unravel Me
2.5. Fracture Me (inedito in Italia)
3. Ignite Me
4. Restore Me (inediti)
5./6. Ancora senza titolo


Inter(re)view* : 

Buongiorno signora Mafi, tutto bene? Come sta? E' felice di vedere finalmente il suo libro tradotto integralmente in italiano con l'edizione americana?

Tahereh: Moltissimo, sono onoratissima che ci sia ancora qualcuno che ha creduto in questa serie!

Be', con ragione, direi che le premesse ci sono tutte per farne un capolavoro... Ma l'esecuzione ne sarà stata all'altezza?

Tahereh: ... Perchè non mi suona più gentile come i saluti?

Non so, le aspettative erano altissime, ma ci sono state recensioni discordanti e se parliamo di Ilenia Zodiaco, be', lei ha demolito la tua opera. Decisamente.

Tahereh: Ah lo so, lo so. Però le sue motivazioni erano un po'... Discutibili e ovviamente soggettive.

Ummm... Si, ma non del tutto. C'è del vero e condivisibile in quello che ha detto. Insomma, vediamo di ridimensionare subito quest'opera ahahah!

Tahereh: Ora ho paura per davvero.

7 luglio 2017

Segnalazione #12: La Fine della Solitudine - Benedict Wells

Buongiornissimo, 
continuano le Segnalazioni che vi propongo, di autori emergenti o quasi c:

Oggi il romanzo che presento è La fine della Solitudine, edito da Salani, che ringrazio profondamente per avercelo inviato da segnalare e/o recensire c:


TITOLO: La fine della Solitudine 
AUTORE: Benedict Wells
EDITORE: Salani Editore
GENERE: Romanzo





Jules sa di essere un custode di ricordi, come dice Alva, ma questa non è solo la sua storia.
È la storia di tre fratelli, Jules, Liz e Marty, che da piccoli perdono i loro genitori in un incidente e sono costretti a vivere separati e senza famiglia, estranei l’uno all’altro. Marty si butterà a capofitto negli studi, Jules sfuggirà alla vita diventando un introverso mentre Liz si brucerà alla sua fiamma, vivendo senza limiti. La loro infanzia difficile sarà come un nemico invisibile, da cui impareranno a difendersi.
Più di ogni altra, questa è la storia di Jules e Alva. Due solitudini che si incrociano, si cercano e si mancano, inquiete, per anni. Jules e Alva sono incapaci di riconoscere quel che provano l’uno per l’altra, legati come sono dal bisogno di amicizia, con il loro perdersi, ritrovarsi e salvarsi.
Ma questa è soprattutto la storia di chi, come Jules, serba i propri ricordi insieme a tutte le alternative che non ha scelto, pur sfiorandole e sperimentandole attraverso la letteratura e la musica.
Dalla voce di un giovane e già osannato talento della narrativa tedesca, un grande romanzo sulla magia della scrittura che salva dal male. Un libro che commuove e fa sorridere, senza retorica né sentimentalismi, scritto in una prosa coinvolgente come il racconto di un sopravvissuto, chiara come una lama che affonda con dolcezza nelle nostre paure, calda come l’immagine di una foto ritrovata dopo lungo tempo.

Dove Acquistare:

Dicono del Libro...

"Classe 1984, il giovane scrittore tedesco Benedict Wells (nato a Monaco, vive a Berlino) è davvero una rivelazione: in un romanzo che non si vergogna delle emozioni ma non indulge mai nel patetico, racconta una storia di fratellanza e di perdita, di amore e di vocazione, costruisce un apologo sulla memoria e sulla scrittura, attraversato da musica, luoghi e relazioni che hanno una dimensione viva e credibile. Con semplicità solo apparente, ma una struttura di andirivieni nel tempo piuttosto sofisticata, in La fine della solitudine Wells costruisce una narrazione matura, sensibile, avvincente, che coniuga freschezza dello sguardo e una maturità della scrittura inattesa."

Salani

Qualcosina sull'autore...

Benedict Wells, nato a Monaco nel 1984, si è trasferito a Berlino dopo il diploma. Ha deciso poi di concentrarsi sulla scrittura, guadagnandosi da vivere con lavori saltuari. Il successo è arrivato già con il primo romanzo e lo ha accompagnato anche nei titoli successivi, facendo di lui un autore affermato e molto amato, non solo in Germania. Instancabile viaggiatore, è stato definito ‘pieno di talento con un tocco di follia’. Con La fine della solitudine ha vinto nel 2016 il prestigioso Premio Europeo per la Letteratura e per oltre un anno si è imposto al vertice delle classifiche tedesche. I diritti del libro sono stati già venduti in 24 Paesi. 





Nel caso vi interessasse un parere più approfondito su questo libro ditemelo e provvederò a leggerlo e farne una recensione c:





Questo è tutto, adieuuu!
#Rainy

5 luglio 2017

Classicheggiando (#2) : La Linea d'Ombra - Joseph Conrad

'Classicheggiando' è una rubrica a cadenza casuale (direi scolastica in realtà ahah) in cui la sottoscritta, Rainy, si propone di chiacchierare un po' su classici della letteratura mondiale dando un parere totalmente soggettivo e senza pretendere di fare di questi post una critica letteraria. Per non perdere la buona abitudine di leggere i classici così come sono, insomma!

Buongiongiorno cari,
vi avevo già anticipato che questa rubrica sarebbe tornata presto, immaginavate così presto *ammicca*? Forse no, ma tant'è.

Oggi siamo qui per parlare di un classico della letteratura, di nuovo, inglese, ma che è già di per sè un caso particolare. Per quale motivo, dite voi? Semplicissimo, perchè Conrad era polacco. Si è trasferito in Inghilterra dopo una lunga carriera marinaresca e, imparando perfettamente l'inglese, ha scritto i suoi capolavori, tra cui Cuore di Tenebra (su imperialismo e colonialismo inglesi) e La Linea D'Ombra che oggi prendiamo in esame.

Trama


La storia viene narrata in prima persona dal protagonista: costui, primo ufficiale in servizio su una nave nei mari d'oriente, precisamente a Bangkok, improvvisamente, senza alcun motivo riconoscibile agli altri e a se stesso, si licenzia in cerca di qualcosa di più dalla vita, fino a quel momento vuota e priva di obiettivi. Sceso a terra, alloggiato in una sistemazione per marinai a Singapore e in preda della noia verso tutto e tutti (che considera universalmente stupidi e poco interessanti), fortunatamente ha l'opportunità della vita sotto forma di un'offerta del comando di una nave situata a Bangkok il cui capitano precedente è morto.
Il protagonista parte immediatamente più che certo di essere l'uomo giusto per l'incarico e felice di avere saltato tutta la gavetta che si era immaginato di dover svolgere prima di avere la possibilità di arrivare a un incarico del genere. Imbarcato sulla nave, comincia subito ad entrare in conflitto con il primo ufficiale Burns, che sospetta aspirasse ad assumere il ruolo del defunto comandante con il quale aveva avuto una durissima discussione, poco prima della sua morte. In tale diverbio l'ex comandante aveva maledetto la nave.
Pare quasi che la maledizione si avveri. Infatti la nave, salpata, è in preda a un'epidemia di febbri tropicali che debilita e mette fuori combattimento tutti tranne il protagonista e il cuoco della nave, Ransome. Epidemia non curabile, avendo il capitano precedente illegalmente venduto la scorta di medicine subito prima della sua morte. Debilitato dalla febbre, il primo ufficiale ossessivamente ripete che il responsabile è il vecchio capitano con la sua maledizione. Peraltro, la nave incappa in una tremenda bonaccia che la mantiene immobile nell'oceano per più di due settimane. In questa difficilissima situazione il protagonista è assillato da dubbi su se stesso, sulla vita e sulle proprie capacità. Riesce a mantenere comunque, nonostante tutto, la nave in funzione grazie all'aiuto dell'indispensabile Ransome.
Alla fine il vento arriva e quella che sembra essere una nave di moribondi riesce a raggiungere Singapore. L'equipaggio malato viene trasportato all'ospedale, un nuovo equipaggio viene assunto e, immediatamente, il protagonista decide di ripartire, stavolta privo dell'aiuto di Ransome che lo aveva sostenuto nel precedente terribile viaggio, ma anche privo delle sue illusioni di gioventù e avviato a diventare uomo.

Questo libro andrebbe osannato perchè...
  •  "La Linea d'Ombra"
L'idea alla base di questo libro è secondo me da apprezzarsi, perchè oltre che un romanzo autobiografico, Conrad ha voluto inserire in questo cortissimo classico una riflessione su questa fantomatica "linea d'ombra". Cos'è, però, la linea d'ombra? E' un momento nella vita di ognuno dove si scorge all'orizzonte il decadere di ogni certezza, dell'innocenza propria dei bambini e dei tumulti dell'adolescenza per entrare nell'età adulta, con i suoi dubbi, i suoi problemi e le sue domande sulla propria natura. La "linea d'ombra" è quindi un momento che tutti hanno vissuto o vivranno prima o poi nella loro vita e in quest'opera Conrad si propone di spiegare questo momento nella vita del protagonista, condendolo con abbondanti cucchiaiate di avventura e elementi di mistero e fantasia.

  • I personaggi
Proprio per l'obiettivo di questo libro, i personaggi sono stati costruiti ad arte per agevolarne l'adempimento. Il protagonista, questo giovane capitano che inizierà un'avventura non sapendo che essa lo farà crescere in molteplici modi e molto più di quanto non si aspetti, è qualcuno in cui ognuno di noi si può ritrovare, pur non essendo marinai. Egli è un uomo volenteroso, che però si scontra con una natura avversa e con i fantasmi del passato. Il cuoco, Ransome, è una figura amica familiare ai più e le svariate difficoltà che sopraggiungono in questo libro (sia naturali sia sotto forma di altri uomini) sono ostacoli identificabili con problemi comuni.

3 luglio 2017

TBR: Luglio 2017


Buongiorno miei adorati,
come vi ho già anticipato con post precedenti e come penso vi siate accorti, baam, siamo a luglio.
Quindi quale metodo migliore di inaugurare il mese che una TBR? Tenete però presente che in estate vanno tutti in vacanza, così come le CE, impegnate a far uscire pochi libri, mirati, così da tenerci impegnati tutta l'estate...

Iniziamo quindi senza indugio!


- USCITE NOSTRANE -

01. Dietro i suoi occhi - Sarah Pin

Louise vorrebbe dire ad Adele tutta la verità, anche se si sono appena conosciute. Anche se Adele le sembra una donna così fragile, tormentata com'è dall'insonnia e dalla solitudine. Louise vorrebbe dirle che quella sera, al bar, quando è entrato quell'uomo, lei ha provato qualcosa che, nella sua vita di madre single, non provava da tempo. Vorrebbe dire ad Adele che le dispiace di averlo baciato. E che non poteva sapere che quell'uomo era suo marito. Anche Adele ha i suoi segreti. Non fa parola della nuova amica con David. E nasconde a Louise ciò che accade quando, nella loro splendida casa nel cuore di Londra, lei e il marito sono finalmente soli dietro porte chiuse. Così come ogni giorno, da anni, Adele nasconde a tutti quello che accade nella sua mente. Là dove nessuno può spiarla. Perché tante bugie, si chiede Louise? Divisa tra il suo fascinoso amante e la nuova, bellissima amica, soffocata dal castello di menzogne che lei stessa ha costruito, Louise dovrà trovare il coraggio di guardare dentro il matrimonio di Adele e David. Sapendo che le verità più spaventose si annidano nella mente, dietro quegli occhi che Adele, insonne, non chiude mai.

DATA DI USCITA: 4 luglio






02. Una finestra sul mare - Corina Bomann

Sul ciglio di una scogliera a picco sul mare tempestoso della Cornovaglia, una giovane donna fissa il vortice delle onde. La vecchia "guardiana degli scogli", Janet, che da sempre vigila su quella costa selvaggia, non ha alcun dubbio: la ragazza sta pensando di togliersi la vita. Le parole rassicuranti di Janet distolgono Kim dal suo intento, e la convincono a seguire la donna nella sua vecchia casa affacciata sul mare. Qui Kim le rivela il motivo della sua disperazione: la morte dell'uomo che amava in un incidente aereo. Per infonderle coraggio, Janet consegna alla ragazza un vecchio diario, scritto nel 1813 da Leandra, una giovane che come Kim aveva perso ogni speranza. Figlia di un ricco mercante, Leandra è sordomuta e perciò costretta a un matrimonio combinato con un uomo tanto facoltoso quanto meschino. Ma proprio quando Leandra sta per gettarsi nelle onde per sfuggire al suo dolore, Christian Hayes, il misterioso guardiano del faro, interviene per salvarla, e tra i due nasce un legame fortissimo, che somiglia pericolosamente all'amore...

DATA DI USCITA: 19 luglio






03. Sei tutto per me - Jennifer L. Armentrout

Ho iniziato una nuova vita
Ho ricominciato a sperare
Ho accettato il tuo rifiuto

Ma poi sei tornato…

Ci sono volute poche ore perché il mondo di Jillian Lima andasse in frantumi, e sei lunghi anni prima che lei trovasse il coraggio di tornare a casa per gestire la palestra del padre. Jillian adesso è pronta ad affrontare qualunque ostacolo, tranne uno... Brock, il ragazzo cui aveva confessato il suo amore, per ottenere in cambio un secco rifiuto. Brock Mitchell ha fatto molta strada da quand'era un teppista di quartiere. Grazie al padre di Jillian, è diventato un campione di boxe, nonché lo scapolo più ricercato della città. E gli basta uno sguardo per capire che Jillian non è più la ragazzina insicura che aveva respinto: è diventata la donna dei suoi sogni, l'unica che lo faccia sentire completo. E anche Jillian, ogni volta che è con lui, ha l'impressione che ogni difficoltà scompaia e sente rinascere il seme della speranza. Tuttavia, non appena il passato bussa alla sua porta, Jillian capisce che è venuto il momento di combattere contro i suoi demoni. La relazione con Brock le darà la forza necessaria per chiudere i conti in sospeso una volta per tutte o sarà il tallone d'Achille che la distruggerà?

DATA DI USCITA: 6 luglio



04. Volendo te - Jennifer Probst

Cappelli lunghi biondo scuro, un metro e novanta d’altezza, muscoli scolpiti, Connor Dunkle è abituato a ottenere sempre quello che vuole e soprattutto chi vuole: le sue donne sono bellissime, hanno un corpo mozzafiato e non pretendono relazioni a lungo termine. Per lui, che non vuole invischiarsi nel caos dell’amore vero, è questo l’ideale di vita. Finché si trova faccia a faccia con Ella, mamma single e docente di letteratura al Verily College, dove lui vuole laurearsi. Ella è un osso duro e Connor, per non rischiare la bocciatura, dovrà partecipare a un progetto speciale. Quando scocca la scintilla, nessuno dei due è pronto ad affrontare i propri veri sentimenti, ma sarà l’amore a impartire loro la più dura delle lezioni.

DATA DI USCITA: 6 luglio