23 marzo 2016

Recensione 'Il dominio del fuoco' - Sabaa Tahir

Buonsalve a tutti, 
finalmente siamo tornati con le nostre amatissime recensioni, di un libro che ci sta molto moooolto a cuore ^^
Quindi non perdiamo altro tempo che prevedo ci sarà parecchio da dire (?).

Trama


C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e cultura. Laia non può più ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perchè i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l'amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l'accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata all'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero... 
Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laia, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.


Recensione

Se mi chiedessero qual è il mio genere letterario preferito senza dubbio risponderei il fantasy. Se con un po' di romance in mezzo tanto meglio. In che senso? Be', se in una trama appassionante e ricca di colpi di scena o scene avvincenti ci si aggiunge una vicenda amorosa tra due personaggi che si sposa perfettamente con la narrazione senza predominare, allora state pur certi che il libro mi ruberà il cuore.

Questo è successo con Il dominio del fuoco, perchè il paragrafo sopra è esattamente la sua descrizione. (E dire che mi avevano anche detto che mi sarebbe piaciuto un sacco...)

Un inizio folgorante, anche se la trama non è proprio delle più originali, ma è sviluppata diversamente da qualsiasi altro libro, un proseguimento ancor più avvincente per una fine che stona leggermente, ma che è comunque d'alto livello. 
Bello, bello, bello.

Ma andiamo a scoprire qualcosa di più su questo libro.

La protagonista è Laia, una Dotta (classe inferiore di questo mondo) che vive con i nonni e con il fratello, Darin. I suoi genitori sono morti quando era più piccola e da sempre nella sua famiglia si respira aria di ribellione (e non vi svelo altro). Il fratello viene arrestato per tradimento e Laia non esita un istante a cercare di salvarlo, coraggiosa e forte com'è. E' una protagonista intelligente, forte e determinata, disposta a tutto pur di salvare il fratello e con una forte coscienza morale. 
Il secondo protagonista è Elias, una Maschera, cioè un guerriero formato dall'Impero all'Accademia di Rupenera per difendere la classe dominante, dal passato particolare. Le Maschere vengono chiamate tali per la maschera di argento vivo che indossano come uniforme e che si modella al loro volto fondendovisi. Una volta fusa completamente è impossibile da togliere senza scorticare l'intero volto. Creepy, lo so. Ad ogni modo Elias è come Laia: coraggioso, forte, un instancabile guerriero dalla straordinaria capacità militare che però è divorato dai dubbi sul suo ruolo, sul futuro e sul regime al quale presta servizio.



"Izzat. E' Rei antico, la lingua parlata dai dotti prima che i marziali li invadessero e obbligassero tutti quanti a parlare serrano. Il termine Izzat vuol dire molte cose. Forza, onore, orgoglio. Ma, nel secolo scorso, ha assunto un significato specifico: libertà. Questa non è una banda di ladri. E' la Resistenza."


Accanto ai protagonisti si muovono altri personaggi coinvolti o dal lato di Laia (la sua famiglia, le schiave Izzy e Cuoca, la Resistenza...) o da quello di Elias (sua madre Keris, il nonno, le Maschere Helene o Markus, i sacerdoti-sciamani-veggenti Auguri...) e sono tutti straordinariamente ben caratterizzati.

Il punto di maggior forza di questo libro, però, è la scrittura. Appassionante e scorrevole, rende le scene vivide e chiare nella mente del lettore e ciò fa della storia una favolosa storia, di quelle che non si riescono ad abbandonare (e infatti io stessa ho letto più di metà del libro - piuttosto lunghetto - in un giorno solo). La trama? Semplice, ma efficace: Laia chiede alla Resistenza di aiutarla a salvare il fratello rinchiuso chissà dove ed ella accetta, in cambio, di mettersi al servizio della Comandante dell'Accademia di Rupenera, una vera tiranna che la sottopone a moltissimi supplizi e torture. Diventando una spia per conto dei ribelli conosce Elias e da lì prende le mosse tutta la loro storia, condita da ambiguità da parte dei ribelli e della Comandante, terribile prove a cui sono sottoposti gli allievi di Rupenera e un imperatore che muore lasciando un posto vacante dietro di sè, da colmare al più presto... 



"Il cortile resta immerso nel silenzio. Deserto, se non per me che fisso la pozza di sangue dove prima giaceva un ragazzino, raggelato dalla consapevolezza che, se non sto attento, finirò proprio come lui."


Un'ultima nota prima di chiudere questa lunghissima recensione: sono presenti dei triangoli? Si. E da entrambe le parti. Laia è combattuta tra Elias e Keenan, un ribelle dai capelli color del fuoco, mentre Elias deve confrontarsi con l'amore della sua compagna allieva di Rupenera Helene, sua migliore amica fin dal loro ingresso in Accademia. Quindi si, i triangoli sono presenti, è vero, ma non sono nè particolarmente intensi, nè particolarmente pesanti e neppure troppo importanti ai fini della storia, perchè diciamocelo: si sa che Elias e Laia finiranno insieme, ne?



"Laia ed Helene. Sono così diverse. Mi piace che Laia dica cose che non mi aspetto, che parli in modo così formale, come se raccontasse una storia. Mi piace che abbia sfidato mia madre e abbia osato recarsi alla Festa della Luna, mentre Helene obbedisce sempre alla Comandante. Laia è la danza selvaggia di un falò tribale, mentre Helene è la fiamma azzurra e fredda di un alchimista."


Chiudiamo con la votazione a questo libro che non può che essere...


Verdetto:





Stupendo! Meraviglioso! Oltre Ogni Previsione!

Eh già: evviva!
Alla prossima people, e ovviamente BUONA PASQUA!
#Rainy

22 commenti:

  1. Ciao! Io ho letto questo libro a dicembre e era piaciuto moltissimo anche a me! In verità, credo sia piaciuto a tutto il mondo. E poi amo Elias ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ovviamente leggo i libri in ritardo e me ne pento ahah
      Però sono d'accordo, questo libro sembra non aver trovato nessuno che gli desse meno di 4 stelline ahah

      Elimina
  2. ♥♥♥ Sono corsa da te per fare di nuovo un tuffo nel fantastico mondo di Laia e Elias *_*
    Inutile ripetere quanto mi sia piaciuto, lo rileggerei anche ora!! :)

    RispondiElimina
  3. Dici che si sa che finiranno insieme?? Io in realtà lo spero ma un pochino temo lo stesso, incrociamo le dita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne sono praticamente sicura... Cioè o finiranno insieme o ci sarà un risvolto tragico che farà piangere tutti, ma si giureranno eterno amore anyway.

      Elimina
  4. Ma ciaooo sono passata anch'io a dare una sbirciata alla recensione!
    Ma sai che anch'io ho pensato che la faccende delle maschere che si fondono con la pelle fosse un pò creepy???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma miaaaa io l'ho trovata inquietantissima! Cioè io non penso sarei in grado di mettermela mai sapendo che poi non potrò togliermela mai più o.o

      Elimina
  5. A me è piaciuto abbastanza, maa alcune cose non mi hanno convinto del tutto. Ad esempio ho trovato il doppio triangolo molto fastidioso e Laia diventa "forte" solo dalla metà in poi perchè prima proprio non la potevo vedere! Da dopo la metà, però, il libro è migliorato tantissimo e non vedo l'ora di leggere il seguito *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il doppio triangolo a me non ha infastidito più di tanto, soprattutto se confrontato con altri triangoli di altre serie che sono davvero insistenti.
      In generale, però, ho amato questo libro e non mi sentirei in pace con me stessa a dargli meno di 5 stelline ahah

      Elimina
  6. Sono contenta che ti sia piaciuto, è un libro talmente bello e coinvolgente *_*

    RispondiElimina
  7. Ho adorato questo libro, i personaggi, l'atmosfera, l'ambientazione, la trama... tutto insomma *A*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere d'accordo: 5 stelline meritatissime

      Elimina
  8. Ne ho sentito parlare solo bene e, insomma.. Ma perché non l'ho ancora comprato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, perchè u.u? Corri a rimediare!

      Elimina
  9. Questo libro è stato meraviglioso.... voglio il seguito!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma esatto: facciamo una manifestazione per averlo qui. Ora. Nau.

      Elimina
  10. Quanto ho amato questo libro! è stata una delle mie migliori letture del 2015!!! Sono felice che sia piaciuto anche a te XD A me l'ambientazione è piaciuta moltissimo e, come hai scritto anche tu, lo stile dell'autrice è splendido. I personaggi sono uno dei punti forti del romanzo. Tutti davvero interessanti e ben caratterizzati. Per quanto riguarda il risvolto romantico sono d'accordo. C'è ma non è forte, anzi, lascia il posto alla storia stessa. Comunque sai che io non l'ho vissuto come un vero e proprio triangolo/quadrilatero? Cioè, si capisce che c'è chi piace a chi, però in questo primo capitolo l'attenzione è focalizzata su altro.. e poi ovviamente nel prossimo voglio che Elias e Laia finiscano insieme ahaha XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno con tutto ciò che hai detto ^^
      Direi che hai colto nel segno ahah

      Elimina
  11. Concordo concordo concordo!
    E' vero, finale che stona un po', pensavo andasse a parare più in alto o che comunque fra di loro ci fossero più feelings ma va bene così, attenderò! Che carino il tuo blog *-*
    Cmq se ti va di seguirmi su instagram sono @meravigliosoviaggio , sono un po' più presente rispetto al blog!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo c:
      Andrò a sbirciare il tuo profilo al più presto!

      Elimina

Mi farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensate :3 Lasciatemi un commentino se vi va!